COMUNICAZIONE DATI FATTURE 2017 – SPESOMETRO

Pubblicato da Valerio il

E’ arrivata oggi la quinta proroga alla Comunicazione dati 2017 (spesometro), l’elenco analitico di tutte le fatture emesse e ricevute nel primo semestre del 2017 da inviare all’Agenzia delle Entrate.

Causa il malfunzionamento del sito dell’AdE, era stato già posticipato il termine del 28 settembre al 5 ottobre.

La nuova scadenza viene quindi fissata al 16 ottobre 2017.

Lo ha comunicato il ministero in una nota diffusa oggi intorno alle 17. “Viene posticipato al 16 ottobre 2017 – si legge nella comunicazione di Via XX Settembre – il termine per effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al primo semestre del 2017”.  La proroga è prevista da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM), su proposta del Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, che oggi ha firmato il provvedimento.

Il ministero si è preso qualche giorno di tempo per sistemare il sito (seppure tuttora alcune funzionalità siano state riattivate in maniera parziale) e fissare un rinvio che potrebbe essere, finalmente, definitivo.  Intanto il governo studia sconti sulla fatturazione elettronica. Come preannunciato dal viceministro dell’Economia, Luigi Casero, il governo sta infatti valutando di inserire nella legge di bilancio un intervento complessivo di revisione del sistema e sta studiando la possibilità di agire in via regolamentare o legislativa per disapplicare le sanzioni in caso di errori formali legati all’invio dei dati. Una moratoria che potrebbe placare i commercialisti, saliti sulle barricate dopo che il sistema era andato in tilt.

Una prima proroga sarebbe quindi scaduta domani ed era già stata decisa autonomamente dall’Agenzia delle Entrate, applicando lo statuto del Contribuente dopo che il sito, realizzato da Sogei, era stato completamento bloccato nel weekend del 23-24 settembre. Le funzionalità del sistema sono state poi parzialmente riattivate, ma ancora oggi non è possibile modificare i dati della fattura attraverso l’interfaccia web ma anche visualizzare delle notifiche di esito delle sole fatture elettroniche e precompilare i dati all’interno della funzionalità di generazione dati della fattura.

Nei giorni scorsi, inoltre, si sarebbero registrati ulteriori malfunzionamenti, per alcune tipologie di utenti “professionali” con alcune pratiche che sarebbero state scartate dal sistema. In questo caso, secondo quanto si è appreso, i contribuenti saranno ricontattati dagli uffici per risolvere il problema.

 543 total views,  1 views today

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.